Come raggiungere Capraia e come spostarsi

L’estate è vicina, e con l’approssimarsi della stagione vacanziera per eccellenza, cresce la voglia e il desiderio di mare, di nuotate e abbronzature invidiabili, di paesaggi naturali indimenticabili, da tenere nel cuore per tutto il prossimo inverno. E dove, se non su un’isola, possiamo ritrovare l’atmosfera più vacanziera che c’è, più selvaggia, più incontaminata, più…marinara e solare?

Abbiamo scelto dunque una delle mete in mezzo al mare forse meno conosciute e un po’ più difficile da raggiungere ma, ne siamo certi, il gioco vale la candela: Capraia, una delle più belle isole dell’arcipelago toscano, non ci deluderà ma, anzi, ci resterà nel cuore e negli occhi per sempre.

Meta di turisti italiani e stranieri, che la apprezzano per le spiagge, il mare trasparente, la natura che la circonda, le strutture ricettive e i ristorantini lungo il porto, Capraia ha un solo mezzo che la unisce al resto del mondo, ed è il traghetto della Toremar che, dal Porto Mediceo di Livorno, nei pressi della statua dei Quattro Mori, periodicamente collega la terra ferma all’isola in 2,45 ore.

Le frequenze e gli orari sono diversi a seconda dei periodi dell’anno: dal 4 giugno e sino al 28 agosto, e dal 19 marzo al 3 giugno, il traghetto da Livorno parte alle 8.30 nei giorni di lunedì, martedì, mercoledì e domenica; il giovedì raddoppia la corsa anche con la partenza delle 15,30; il venerdì, invece, parte solo alle 13,30 mentre la doppia corsa è anche al sabato, con orari 9,00 e 15,30.

Sul finire della stagione, dal 29 agosto al 9 ottobre, la partenza è alle 8:30 dal venerdì al mercoledì: in quest’ultimo giorno, c’è una seconda partenza alle 16:30, e il venerdì si aggiunge quella delle 15:30. Il giovedì invece parte solo alle 13:30: durante il tragitto, se la fortuna, vi assiste…potreste anche riuscire a godere della compagnia di amici particolari nel mare, i delfini!

Molto suggestiva, e sicuramente meno frequentata, Capraia è raggiungibile, se pur molto più sporadicamente, anche nei mesi invernali, con periodici traghetti sempre da Livorno, che consentono di visitarla in occasione, per esempio, del periodo natalizio quando, vestita a festa, si rende ancor più bella e desiderabile…

Capraia è molto piccola, ed è visitabile a piedi, con tutte le zone percorribili in poche ore tanto che i mezzi pubblici e le auto sono assolutamente superflui (anzi, un’ordinanza comunale, nel periodo estivo, vieta totalmente l’utilizzo di macchine private): appena giunti al porto, nell’immediato circondario, si trovano negozietti e ristorantini tipici mentre, salendo, si apre il paese, dove si può trovare addirittura uno spazio previsto per l’eventuale atterraggio di elicotteri in caso di emergenze sanitarie.

La parte più affascinante e caratteristica è dietro l’isola, da dove è possibile giungere a fantastiche scogliere, sfruttate dai bagnanti come vere e proprie spiagge, che consentono, almeno ai più esperti, tuffi e bagni in acque cristalline e talmente trasparenti che è possibile vederne il fondo anche ad una certa profondità.

Ma sono previste attività anche per chi non fosse un tuffatore, poiché l’alternativa può essere uno dei tanti percorsi di trekking che si snodano lungo le pareti rocciose e le zone verdi, un po’ più dolci, anche per i meno esperti, e che fanno godere di panorami e viste mozzafiato.

 

Be the first to comment on "Come raggiungere Capraia e come spostarsi"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*