Come compilare cid

Il Cid (Convenzione per l’indennizzo diretto) è il modulo di constatazione amichevole che viene compilato e firmato dai conducenti dei veicoli coinvolti in un incidente. È importante imparare come compilarlo, per non farsi cogliere impreparati in caso di imprevisti!

Cosa inserire nel CID?

Il CID è composto da tre colonne, due delle quali (quelle laterali) sono contraddistinte dal colore blu e giallo. In queste bisogna riportare tutti i dati dei conducenti e dei veicoli coinvolti.

Innanzitutto, nella parte superiore riportiamo la data, l’ora, il luogo, se ci sono stati feriti o no, danni ad altri veicoli o ad oggetti diversi da altri veicoli (semafori, lampioni…). Bisogna menzionare anche la presenza di testimoni.

A questo punto bisogna compilare, indifferentemente, la parte A o la parte B. In una colonna riporteremo i nostri dati, nell’altra quelli dell’altro veicolo coinvolto. Qui dobbiamo identificare l’assicurato fornendo dati anagrafici e di contatto, ma anche i dati di possesso del veicolo coinvolto nell’incidente (nome, modello, numero targa). Andrà indicata anche la compagnia di assicurazione, riportando nome e numero della polizza.

Non è necessario completare tutti i dati sul momento: quelli più importanti sono il nome e il cognome del conducente, il numero di patente, la targa e il veicolo. Se ti mancano alcuni dati, ad esempio il numero di telefono della compagnia assicurativa, non è un problema.

Nella parte inferiore, dove è riportato un disegno schematizzato, dovrai indicare la dinamica dell’urto, apponendo una freccia sul punto del veicolo che ha riportato il danno. Proprio a fianco, nello spazio n. 13 delimitato dai quadratini, dovremo disegnare la dinamica dell’incidente tenendo conto del tracciato delle strade, riportandone anche i nomi, della direzione di marcia, della presenza di segnali stradali e della posizione dei rispettivi veicoli.

Nella parte finale, relativa alle osservazioni, è importante scrivere “ho torto” oppure “ho ragione”, in modo che le assicurazioni sappiano subito individuare le dinamiche dell’incidente. Ricordati anche di apporre la X nella parte centrale, quella relativa alle circostanze dell’incidente. Inserire una croce per parte, a seconda della colonna di riferimento.

Nel secondo foglio, possiamo aggiungere l’eventuale presenza di testimoni, ma la compilazione non è obbligatoria.

Una volta ultimata la compilazione, il CID va firmato da entrambe le parti. Se non siete sicuri di quanto dichiarato, vi consigliamo di non firmare. Ai conducenti spettano due copie a testa.

È importantissimo scrivere (e disegnare) in maniera chiara e leggibile, utilizzando sempre e solo la penna, anche perché la grafia va impressa in automatico su tutti i fogli sottostanti.

E se non posso fare il CID?

Se la contestazione amichevole non va a buon fine e non riesci a trovare un accordo con l’altro conducente, puoi compilare ugualmente il CID come promemoria. Questo ti ricorderà tutti i dati importanti da fornire all’assicurazione, anche se non verrà firmato dalla controparte che non è d’accordo. In questo caso è meglio poter contare su dei testimoni.

Infine, basterà consegnare le copie all’assicurazione che si occuperà di verificare la dinamica ed erogare il rimborso dovuto.

Be the first to comment on "Come compilare cid"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*