Utilizzo delle lamiere forate

Uno dei mercati internazionali in continua crescita è quello per l’utilizzo di materiali metallici, in diversi formati, per differenti ambienti della casa o dell’ufficio. Tra questi materiali uno dei più utilizzati è quello rappresentato dalle lamiere forate. La lamiera forata è un foglio, di differente spessore a seconda delle necessità, che viene prodotto con uno schema ben preciso di forature sulla superficie. Uno schema che può seguire, a seconda delle esigenze, diverse modalità. Solitamente si applica alla superficie della lamiera un foro tondo, ma non è insolito trovare forme quadrate, pentagonali e, perché no, a stella. Questo tipo di schema ha un senso a seconda degli utilizzi della lamiera (qui i vari tipi di fori e formati delle lamiere forate). Molto spesso questo tipo di prodotto viene scelto per la costruzione di barriere o schermature di vario utilizzo. Tra le pratiche più usuali c’è quella dell’arredamento di interni o dell’isolamento delle pareti, tramite controsoffitto. Uno schema che consente una ulteriore, efficace protezione da danneggiamenti di vario tipo.

Sempre in ambito edile, la lamiera forata trova un efficace utilizzo come parete divisoria per esterni. La robustezza della struttura, a dispetto dell’applicazione dei fori, rappresenta un ottimo modo per approntare la costruzione di cancelli o reticolati delimitatori anche per territori molto vasti o accidentati. A questo tipo di utilizzi va allegata una discreta eleganza delle strutture. La possibilità di scelta riguardo la dimensione, l’angolo di incisione, e la distanza tra i fori (accompagnate alla forma del foro stesso) permettono di giocare in maniera creativa sul risultato finale, un ottimo compromesso verso quanti pensano che questo tipo di materiale possa risultare, spesso, troppo “vistoso” o scomodo da applicare.

La lavorazione delle lamiere forate permette facilmente di scegliere le dimensioni, la resistenza ma anche l’interattività, cioè la possibilità di ulteriori lavorazioni anche a materiale “finito”, attraverso piegature, curvature o arricchimenti della struttura. Questo tipo di modularità consente di sfruttare la lamiera forata anche per la costruzione di ringhiere eleganti e resistenti; parapetti sicuri dalla struttura, tuttavia, leggera e modellabile; ponti, resistenti e sicuri, di varie dimensioni e forme. Questa grande varietà di utilizzi qualifica la lamiera forata come uno dei materiali edili più variegatamente sfruttabili per l’edilizia, sia in interni che in esterni. Un pregio che si accompagna alla convenienza del prezzo, per un prodotto finito che può anche arrivare a sostituire, in maniera definitiva e con la stessa efficacia, altri materiali molto più costosi e poco trattabili. Un vantaggio assoluto quello nella scelta delle lamiere forate!

Be the first to comment on "Utilizzo delle lamiere forate"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*