Azioni del settore healthcare: conviene investire?

Negli ultimi anni, sottolineano gli esperti del blog di finanza www.affarimiei.biz, si è registrato un maggiore interesse nei confronti delle azioni del settore healthcare quotate nella Borsa Italiana e nei mercati azionari internazionali. Questo settore azionario è stato uno dei migliori ambiti di investimento nel corso degli ultimi anni segnando un risultato superiore all’indice azionario globale (MSCI World). Si tratta di titoli azionari legati a diverse società che operano nel mondo della salute, sotto la cui etichetta possono essere classificate attività di ricerca e sviluppo e società di distribuzione di prodotti farmaceutici ed apparecchiatura medico-sanitaria. Il settore della salute si dimostra un’opzione di investimento alquanto attrattiva soprattutto se si tiene conto dell’orizzonte temporale del lungo termine perché si prevede per l’healthcare un trend positivo nel futuro che si caratterizzerà per un andamento al rialzo dovuto alla stessa composizione della popolazione con prevalenza di soggetti avanti nell’età e che quindi necessitano di una forma di assistenza di qualità. Se si esamina l’ambito della salute, la crescita del settore è stata supportata principalmente dall’innovazione scientifica relativa ai prodotti medici e farmaceutici, generando di conseguenza l’aumento degli utili e la crescita delle valutazioni.

Chi sceglie di investire in azioni del settore healthcare deve sempre tener presente che sussiste un rischio connaturato al trading azionario, per questa ragione si deve partire da un’adeguata analisi finanziaria sia di tipo storico sia attuale, è opportuno quindi puntare sulla diversificazione del paniere dei titoli azionari per ridurre il livello di rischiosità del portafoglio alla ricerca di un rendimento economico soddisfacente. Chi si orienta verso questo settore può optare per gli investimenti nel biotech visto che negli ultimi anni in questo ambito dell’healthcare si è riscontrata una crescita significativa nella ricerca e nella distribuzione dei prodotti con effetti benefici anche nelle quotazioni di mercato.

Si può investire in un ETF piuttosto che in una singola azione puntando sulla diversificazione del portafoglio: accedendo ad una piattaforma ETF si può investire nel biotech, si tratta di investimenti in specifici fondi in società che si occupano di ricerca e sviluppo di nuove cure. Il settore biotech, come del resto quello dell’healthcare, è soggetto ai rischi legati principalmente all’andamento dei ricavi come anche  al successo oppure insuccesso di un farmaco o dispositivo medico; dal momento che si ha a che fare  soprattutto con strumenti denominati in valuta americana, bisogna tener presente il rischio di tasso di cambio.

Be the first to comment on "Azioni del settore healthcare: conviene investire?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*