Dentista pediatrico, chi è il dentista per bambini

Le procedure odontoiatriche sono generalmente percepite come esperienze intimidatorie e dolorose che la maggior parte vorrebbe evitare, soprattutto tra i bambini. Tuttavia, è fondamentale che i denti da latte vengano controllati regolarmente dai dentisti per verificare la presenza di carie e problemi nello sviluppo. È l’odontoiatria pediatrica ad occuparsi dell’esame e della gestione della salute dentale nei bambini.

Di cosa si occupa il dentista pediatrico?

I dentisti pediatrici sono professionisti che hanno completato un corso specialistico di odontoiatria che si rivolge a bambini che hanno bisogni speciali o che necessitano comunque di cure più delicate. Il programma consiste in due o tre anni di ulteriore formazione dopo la laurea in odontoiatria.

I dentisti pediatrici si dedicano alla salute orale dei bambini dall’infanzia fino all’adolescenza, occupandosi di tutte le fasi dello sviluppo. Spesso, i bambini con bisogni speciali che persistono nell’età adulta, sono ancora visti oltre i 18 anni; il loro dentista pediatrico conosce la loro storia dentale, nonché il trattamento speciale e le procedure necessarie prima e durante il trattamento. È quindi utile trovare il proprio dentista di fiducia nella propria città, o in ogni caso quello più vicino (qui di seguito per esempio, un approfondimento di Grimaldi dentista per bambini a Bologna con alcuni consigli anche sulla prima visita dal dentista dei piccoli pazienti).

L’assistenza sanitaria orale può andare dai semplici interventi di prevenzione fino alla realizzazione di impianti correttivi.

Nello specifico, un dentista pediatrico si occupa di:
– Esami di salute orale infantile, che includono la valutazione del rischio di carie;
– Cure odontoiatriche preventive, inclusi trattamenti di pulizia e fluorizzazione, nonché raccomandazioni nutrizionali e dietetiche;
– Consulenza sulle abitudini (ad esempio, uso del ciuccio e suzione del pollice);
– Valutazione e trattamento per raddrizzare i denti e correggere un morso improprio (ortodonzia);
– Riparazione di cavità o difetti dei denti;
– Diagnosi di condizioni orali associate a malattie come diabete, difetti cardiaci congeniti, asma, febbre da fieno e disturbo da deficit di attenzione / iperattività;
– Gestione di malattie e condizioni gengivali tra cui ulcere, mucoceli e malattia parodontale pediatrica;
– Cura delle lesioni dentali (ad esempio, denti fratturati o spostati).

Il lavoro di un dentista pediatrico può svolgersi presso uno studio privato o in una struttura ospedaliera, dove vengono accolti bambini che hanno bisogni odontoiatrici più gravi e richiedono interventi emergenti.

Perché ricorrere ad un dentista pediatrico?

Nonostante il fatto che i denti da latte finiscano per essere sostituiti da denti permanenti, è comunque importante che questi denti siano ben mantenuti. I bambini hanno una maggiore probabilità di sviluppare carie che possono esporre la polpa dentale interna ai batteri e causare mal di denti.
I bambini tendono ad essere più suscettibili alla placca dentale e alla carie perché hanno maggiori probabilità di mangiare cibi zuccherini e appiccicosi e di trascurare la loro igiene dentale a differenza degli adulti. Inoltre, la gengivite e gli ascessi dentali hanno la stessa probabilità di verificarsi nei bambini come negli adulti.

Lo sviluppo dei denti e delle mascelle deve essere appropriato per consentire al bambino di essere adeguatamente svezzato su cibi solidi. Anche un’eruzione dei denti buona e tempestiva è importante per lo sviluppo di un linguaggio appropriato.

Controlli regolari della salute dentale insieme al mantenimento di una buona igiene orale attraverso lo spazzolamento quotidiano e il filo interdentale dei denti dovrebbero aiutare i bambini a mantenere una dentatura sana per tutta la vita.

Be the first to comment on "Dentista pediatrico, chi è il dentista per bambini"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*